Cosa si intende con Sanità Integrativa, facciamo chiarezza!

La Società di oggi ci pone di fronte a tantissimi dilemmi e cose  nuove da sapere, quindi cerco di fare chiarezza su cosa è realmente la Sanità integrativa e a cosa serve.

Oggigiorno il mondo cambia sempre più velocemente e possiamo individuare delle soluzioni che sollevino noi tutti dalle preoccupazioni principali. In questo nostro tempo così segnato dalle difficoltà economiche ci sono anche beni e diritti fondamentali come quello della Salute e il diritto alle cure (art. 32 della Costituzione Civile), per esempio, che vengono minati proprio dalle ristrettezze economiche e dai troppo lunghi tempi di attesa del SSN.

Quando si parla di sanità, oltre all'aspetto più pratico, dobbiamo tenere in considerazione il fatto che la salute è riconosciuta dalla nostra costituzione come un diritto fondamentale e inalienabile legato proprio all'individuo, diritto che negli ultimi anni sembra sia andato perso.

Cosa si intende per Sanità integrativa?

Innanzitutto inquadriamo il tema: ho fatto riferimento brevemente alla salute degli individui prima ancora che dei cittadini, un diritto che si lega all'essere persona, e non solo come titolare di diritti. Una condizione sancita dalla Costituzione che però viene messa a dura prova dai problemi economici.

La Costituzione, che sancisce di fatto il principio dell’universalità e il diritto del cittadino che lo stato lo curi e lo assista nel momento del bisogno, è il principio di ordine generale che guida l’assistenza pubblica: costituito dal servizio sanitario nazionale e dal servizio sanitario regionale. 

Questi enti intervengono sui livelli essenziali di assistenza (LEA), quelle cure primarie ed essenziali per le quali lo stato fornisce questo servizio a titolo gratuito (paghiamo le tasse per averlo gratuito) qualora ci siano delle esenzioni dovute ad esempio a patologie particolari oppure a fronte di una compartecipazione, piccola o grande che sia soprattutto a fronte degli incrementi che ci sono stati recentemente per i ticket, incrementi legati alle fasce di redditto e diversificati per le singole regioni proprio perché fanno capo a caratteristiche diverse. 

Queste sono le prestazioni che vengono offerte dallo stato, nello specifico è l’artico 32 della Costituzione che sancisce il diritto del cittadino a essere tutelato ed assistito e questo è quello che lo stato fornisce, con le limitazioni, i problemi, le condizioni ed i tempi lunghi di attesa che sappiamo benissimo ed è ormai quotidiano questo tipo di difficoltà per tutti i cittadini.

Ragione per cui molto spesso a fronte di ritardi, lungaggini e le condizioni stesse del servizio si è costretti ad andare nella sanità privata. 

Quindi parliamo di assistenza sanitaria integrativa, che sostanzialmente sono forme di assistenza che affiancano il cittadino nel momento in cui sostiene una spesa economica per accedere alla prestazione di carattere sanitario. 

Queste forme possono essere considerate complementari qualora intervengano a sostegno del cittadino che già è utilizzatore del SSN, ma potrebbe anche esser sostitutivo al servizio sanitario nazionale qualora il cittadino decidesse di utilizzare forme di sanità privata, poliambulatori, o tramite le stesse strutture ospedaliere attraverso la libera professione. 

Queste forme di assistenza sono la caratteristica di attività proprio delle Società di Mutuo Soccorso.

Le Società di Mutuo Soccorso hanno una storia ed un ruolo portante per i cittadini dal 1.800 e che oggi, complice anche i problemi del nostro quotidiano, tornano con soluzioni e con un modello che fa da riferimento alla solidarietà e alla praticità dell’aiuto e del sostegno che si da all'individuo.

Le Società di Mutuo Soccorso sono delle imprese no profit quindi senza fini di lucro, che hanno come obiettivo principale quello di erogare ai propri associati servizi, prestazioni sanitarie e vantaggi di vario tipo. 

La caratteristica fondante delle Mutue è che i cittadini sono i principali beneficiari dei servizi e partecipano al governo di queste imprese. 

Quindi c’è una partecipazione collettiva e questo garantisce il fatto che il cittadino sia il beneficiario e, allo stesso tempo, colui il quale in qualche modo tutela la stessa Mutua rispettando e facendo rispettare regole organizzative e regolamenti dei servizi a cui aderisce.

Quando nascono le prime Mutue?

Nell’800, quando nascono le prime esperienze di mutuo soccorso, queste realtà erano di carattere prevalentemente sociale, regionale le più grandi, oggi invece abbiamo delle realtà che han dimensione nazionale come ad esempio Mutua MBA (la più grande in Italia), per cui questo aspetto oggi porta con se una sua organizzazione, delle forme di partecipazione democratica di primo e di secondo livello, ma il principio fondativo e quello dei padri pionieri di allora rimane una testa un voto. Chiunque partecipa ha gli stessi diritti e gli stessi doveri, indipendentemente da quali tipo di contribuzione versa alla società, che tipo di storia personale, lavoro abbia, tutti coloro che sono iscritti hanno pari peso.

Proprio un principio di equilibrio e di uguaglianza tra i membri che sono allo stesso tempo fruitori ed erogatori del servizio che viene offerto.

Che cosa si intende per Sanità Integrativa e quando il cittadino deve iniziare a considerarla?

È un argomento delicato perchè si affronta il tema della Salute.

Come esseri umani e cittadini responsabili possiamo cercare di prendere tutte le precauzioni del caso, ma dobbiamo tenere conto che comunque ci si può ammalare, per cui evidentemente si avrà bisogno di sostenere dei costi e di affrontare delle spese più o meno rilevanti e non possiamo più contare al 100% sulla Sanità Pubblica

Di conseguenza è una valutazione oggettiva e soggettiva del fatto di dire voglio appoggiarmi a qualcuno che mi permetta di affrontare questi costi. 

Visto la crisi degli ultimi anni però è sempre più costume comune quello di rinunciare a questo tipo di prestazioni, in merito sopratutto alla prevenzione e a volte a cure mediche importanti, visti i costi che si sostengono per accedervi. 

Affrontare il tema della prevenzione è evidentemente una valutazione di dire, penso di affiancare a me qualcuno che mi sostenga in un determinato momento o situazione sperando poi di non averne bisogno, perchè il principio è sempre questo. 

Il cittadino che si iscrive nelle mutue lo fa in maniera volontaria, per cui il cittadino valuta le opportunità, le condizioni e le situazioni e poi decide volontariamente se aderire o meno ad una società di mutuo soccorso.

Quindi cosa fanno le Mutue?

Le Mutue aiutano i loro associati nei vari momenti di difficoltà della vita che vanno ben oltre la sola spesa sanitaria.

Prendiamo l'esempio di Mutua MBA che sostiene i suoi iscritti anche nei momenti di:

  • perdita del lavoro
  • invalidità momentanea o permanente
  • sostiene la famiglia in caso di morte dell'associato
  • aiuta i familiari che diventano "Non Autosufficienti"
  • da un contributo economico in caso di nascita di un figlio
  • rimborsa le spese dei libri per il diploma o la laurea

Questi sono solo alcune delle aree con cui Mutua MBA sostiene i propri associati.

Ovviamente le prestazioni variano in base ai pacchetti scelti dall'associato stesso. Quindi più contribuisco e più potrò essere aiutato in futuro.

È come se avessimo un enorme salvadanaio a cui partecipano migliaia di persone e quando qualcuno ha bisogno di aiuto la Mutua prende una quota parte di quel salvadanaio e lo utilizza per aiutare il socio.

Infatti la forza delle Mutue risiede proprio nella comunità e nel numero. Tutti partecipano e quando il singolo ha necessità viene sostenuto da tutta la comunità.

Più è grande la comunità e più si hanno servizi.

Ad esempio Mutua MBA ha oltre 430.000 iscritti e continua a crescere migliorando negli anni ciò che riesce ad offrire agli associati. Ad esempio sono stati tolti i limiti di età sia in ingresso che una volta che si è dentro alla Mutua. Quindi si avrà la certezza di poter restare iscritti per tutta la vita.


“La Mutua fatta dalle Persone per le Persone”

Per avere maggiori informazioni su quali possono essere delle soluzioni Integrative Mutualistiche al Sistema Pubblico trovi tutti i miei contatti su: www.riccardotroiano.com

Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

 

Riccardo Troiano

socio promotore Health Italia

Ufficio 1

Via di Santa Cornelia 9
00060 - FORMELLO
 3471231160

Ufficio 2

Via Marco Minghetti
20121 - Milano
 3471231160

Per una prima consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento
@
@
@
@